Chi è lo stalker? Profilo psicologico e comportamentale.

Chi-e-lo-stalker-Profilo-psicologico-e-comportamentale

Chi è lo stalker?

Descrivere la figura dello stalker risulta notevolmente difficoltoso in quanto, in relazione alla letteratura esistente, emerge come gli “inseguitori assillanti” non costituiscano un gruppo omogeneo.

Tale figura potrebbe essere descritta, inizialmente, come coloro che mettono in atto il comportamento di Stalking. Tuttavia lo Stalking, letteralmente “fare la posta”, secondo un’ottica critica racchiude in se comportamenti che esistono da tempo ma che solo ultimamente sono stati racchiusi e classificati in tale categoria.

Cos’è lo stalking? Una definizione.

Cos'è lo stalking

Il termine “Stalking” deriva letteralmente dall’inglese “To Stalk”, ovvero fare la posta. Citando la letteratura scientifica lo Stalking è identificabile come “un insieme di comportamenti ripetuti ed intrusivi di sorveglianza, di controllo, di ricerca di contatto e comunicazione nei confronti di una vittima che risulta infastidita e/o preoccupata da tali attenzioni e comportamenti non graditi” (Pathè, Mullen 1997).

Stalking: una nuova forma di violenza?

Lo stalking una nuova forma di violenza

Lo Stalking rappresenta un fenomeno nuovo.

I comportamenti costitutivi dello stalking esistono da tempo, ma solo recentemente, verso la fine degli anni 80, sono stati riunificati e classificati sotto tale nome.

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close