La disgrafia: cos’è e come si manifesta.

La disgrafia cos e e come si manifesta

La Disgrafia è un Disturbo Specifico dell’Apprendimento che riguarda la scrittura, quindi concernente la riproduzione di segni alfabetici e numerici, con difficoltà relative al solo grafismo.

Il termine Disgrafia, difatti, deriva da “Dis“=contraria e “Grafia“=forma ed indica, appunto, un disturbo dell’espressione scritta di ordine grafo-motorio.

Per comprendere al meglio cosa sia la Disgrafia è necessario approfondire come funzioni la scrittura.

La Dislessia: che cosa è ed come riconoscerla.

Dislessia

La dislessia è un Dsa, ovvero un Disturbo Specifico dell’Apprendimento, riguardante la decodifica di lettura. E’ un disturbo della lettura che si manifesta in individui in età evolutiva privi di deficit neurologici, cognitivi, sensoriali e relazionali e che hanno usufruito di normali opportunità educative e scolastica.

Essa è stata studiata dal punto di vista sia biologico, sia cognitivo che educativo in quanto negli ultimi anni si è andati incontro ad un incremento di tale disturbo nella popolazione scolastica.

Ma che cosa è, concretamente, la dislessia?

La dislessia nel DSM-V è stata inserita nella categoria diagnostica dei Disturbi Specifici dell’Apprendimento.

Cosa sono i Disturbi Specifici dell’Apprendimento? Uno sguardo d’insieme.

Cosa sono i Disturbi SpecificidellApprendimentoUnosguardodinsieme

Moltissime famiglie sono oggi coinvolte in problematiche scolastiche dei propri figli ed in veri e propri Disturbi Specifici dell’Apprendimento.

Si sente sempre più spesso parlare di disagio scolastico, difficoltà di apprendimento, iperattività,  dislessia, disortografia, bullismo,…. Ed una ancor lunga lista…

Ma cosa sono i Disturbi Specifici dell’Apprendimento?

Coaching Educativo:come affrontare le difficoltà nel contesto scolastico.

coaching educativo

Si sente sempre più spesso parlare di difficoltà nel contesto scolastico che si manifestano con varie e molteplici sfaccettature.

Le difficoltà nel contesto scolastico, infatti, si possono manifestare attraverso: problematiche emotivo-relazionali, disturbi del comportamento e/o comportamenti problema, difficoltà di attenzione e concentrazione, incapacità di seguire le regole o le convenzioni sociali caratterizzanti della scuola e della tipologia di relazione tra insegnanti ed alunno e tra alunni stessi.

Ma in cosa consiste il Coaching Educativo e quale è il suo valore aggiunto?

Cosa è il disagio scolastico?

cosa-e-disagio-scolastico

La scuola è da poco ricominciata. Abbiamo sentito spesso parlare di disagio scolastico.

Ma cos’è il disagio scolastico?

Per comprendere a pieno il disagio scolastico risulta necessario comprendere le dinamiche presenti all’interno del contesto scolastico.

La scuola, congiuntamente alla famiglia, è la principale agenzia di formazione e di socializzazione dell’individuo, uno dei perni su cui far leva per promuovere il benessere fisico, psicologico e relazionale dei ragazzi.

Apprendimento Cooperativo? Quali vantaggi e perché utilizzarlo.

Apprendimento-Cooperativo-Quali-vantaggi-e-perché-utilizzarlo.

La metodologia dell’Apprendimento Cooperativo mostra sostanziali differenze rispetto alle lezioni tradizionali, sia rispetto al ruolo degli insegnanti che rispetto al ruolo degli alunni.

Quale è il ruolo dell’insegnante con la metodologia dell’Apprendimento Cooperativo?

L’insegnante assume un ruolo completamente diverso da quello intrattenuto nelle lezioni frontali, in quanto egli non rappresenta più il solo ed unico detentore delle conoscenze, ma al contrario ha una funzione essenzialmente di monitoraggio o meglio di scaffolding.

Con il termine scaffolding, che tradotto letteralmente significa “impalcatura”, ci si riferisce ad una funzione di sostegno delle attività intraprese da parte degli studenti tramite la somministrazione di materiale e/o di “linee guida” per l’implementazione delle attività.

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close