Lo Psicologo del Territorio in Campania. Un passo avanti verso lo Psicologo di Base?

Lo-Psicologo-del-Territorio-in-Campania-Un-passo-avanti-verso-lo-Psicologo-di-Base

Il Consiglio Regionale della Campania ha approvato in questi giorni la proposta di legge, nata su iniziativa popolare, dello Psicologo del Territorio.

Lo Psicologo del Territorio nasce grazie ad una proposta di legge a iniziativa popolare, come concessa dall’art.12 dello Statuto della Regione Campania, denominata “Istituzione del Servizio di Psicologia del Territorio della Regione Campania“.

La suddetta proposta di legge attivata dall’Ordine degli Psicologi campano ed approvata unanimamente dal Consiglio regionale, prevedendo l’istituzione di servizi di psicologia territoriali, risponde ai bisogni sempre più emergenti della cittadinanza in quanto prevede la figura stabile dello Psicologo all’interno dei servizi sociali e delle scuole.

Risponde infatti ai bisogni dei cittadini, che sono stati letti e rilevati tempestivamente; in soli due mesi la petizione popolare ha raccolto più di 22000 firme.

Il prevedere la presenza di uno Psicologo del Territorio rappresenta forse un passo in avanti nel processo di attivazione dello Psicologo di Base?

Forse si!

Rappresenta comunque un passo avanti nell’acquisizione della consapevolezza del ruolo che lo psicologo può rivestire nel promuovere il benessere della cittadinanza e nella prevenzione del disagio.

In tale legge vi hanno creduto l’Ordine degli Psicologi, i professionisti, i cittadini ed i rappresentanti dei Servizi e delle Istituzioni locali.

La legge afferma: “…si mette in evidenza così il bisogno di una figura di Psicologo, in veste di professionista che operi nel sociale, in grado di fornire risposte in tema di lettura delle criticità ed individuazione di strategie, attraverso anche l’applicazione di metodologie progettuali, in ambiti relativi a diverse delle aree di intervento di cui all’art. 27 della L.R. 11/2007 come, ad es. quelle delle responsabilità familiari; delle donne in difficoltà; dei diritti dei minori; delle persone anziane: delle persone con disabilità; per interventi atti a migliorare la qualità della vita locale e relazionale ed il benessere dei contesti e delle comunità. […]

Questa proposta di legge ha l’obiettivo di istituire, nella Regione Campania, il Servizio di Psicologia Territoriale, nell’ambito del sistema integrato degli interventi e dei servizi sociali, cui attribuire specifiche funzioni in campo Sociale e Scolastico.

Questo progetto di legge coglie un bisogno da sempre presente nelle comunità sociali e scolastiche e rappresenta un vero cambiamento di prospettiva da un concetto di consulenza individuale e centrata sul disagio ad un sistema di interventi sistemici e comunitari. […]

Il Servizio di Psicologia del Territorio è finalizzato a:

  •  promuovere il pieno ed armonico sviluppo psicologico dell’individuo in relazione ai contesti di vita (familiari, lavorativi, amicali, del tempo libero, associativi, e comunitari). 
  • contribuire al benessere nei sistemi di convivenza, fronteggiare e prevenire fenomeni di disagi relazionali in  famiglia, scuola, comunità; … “

Ecco alcuni articoli salienti della legge.

Per chi fosse interessato alla lettura integrale della stessa di seguito il link dell’Ordine degli Psicologi della Campania, dove si può trovare per intero il riferimento normativo.

Lo Psicologo del Territorio in Campania: un’ottima legge e forse un passo avanti verso l’accesso ai servizi psicologi per la cittadinanza.

Complimenti Campania!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close