Coppia: litigare “bene” aiuta l’intesa.

Coppia litigare bene aiuta l'intesa

Una coppia che non litiga mai potrebbe essere a rischio? Si, perché litigare “bene” aiuta l’intesa.

Litigare “bene” aiuta l’intesa significa che il litigio funzionale è quello in cui ci si scarica senza però ferire o offendere l’altro partner.

Anche se alcune coppie fanno di tutto pur di non litigare perché temono di ferire il partner o, peggio, di perderlo; le discussioni rappresentano un elemento importante per la felicità e l’armonia stessa della coppia. Questo perché durante un litigio, esprimere chiaramente il proprio punto di vista in maniera diretta, ma non offensiva, aiuta i partner a conoscersi meglio.

In tutto ciò l’importante è “litigare bene”.

Litigare bene significa anche utilizzare espressioni colorite e scaldare gli animi, ma al contempo evitare “comportamenti fuori le righe”, i quali porterebbero la discussione a diventare un litigio improduttivo.

A quanti di noi sarà capito, proprio nel bel mezzo di una discussione, di colpire il così detto “tallone di achille” del nostro interlocutore? Di puntare proprio su quell’aspetto del partner che sappiamo essere più fragile? Di mandare al nostro partner una così detta “frecciatina”?

Ecco, questo è proprio il modo meno funzionale per litigare.

Questa modalità di litigare trasforma la discussione in una “rissa psicologica” e porta i partner a non riuscire più ad argomentare in maniera sensata e funzionale il loro punto di vista. Inoltre, una volta lanciata la “frecciatina” verso il partner, quest’ultimo si sentirà in dovere di “contraccambiare”, attivando un circolo vizioso sterile ed improduttivo.

Ma allora, come si può litigare bene?

Litigare bene si può, tenendo in considerazione dei piccoli accorgimenti:

  • Essere più lineari: se si ha una critica da fare al partner, è bene comunicarla in modo chiaro quando il clima è disteso di modo da poter aver l’occasione di essere realmente ascoltati e da poter trovare un punto di incontro.
  • Comprendere la causa del conflitto: spesso i conflitti di coppia possono derivare da situazioni extra-coppia, come il lavoro, gli amici etc etc etc … ed è bene riuscire a distinguere adeguatamente le varie situazioni.
  • Non reagire impulsivamente: in caso di “frecciatine” non è utile controbattere con la stessa modalità, ma al contrario è maggiormente funzionale rimanere in silenzio al fine di estinguere quel comportamento e di far capire al partner che non si è disposti ad accettare quella modalità comunicativa.

Prendendo in considerazione questi piccoli accorgimenti sarà possibile discutere i propri punti di vista in maniera costruttiva e funzionale ad una maggiore conoscenza reciproca, ovvero “litigare bene“.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close