Sexting: cos’è e quanto è diffuso tra gli adolescenti.

sexting

Frasi scritte attraverso abbreviazioni e faccine … tvb … ta … tt … :)
Un linguaggio a cui nel tempo ci siamo abituati.

Attualmente oltre ad un nuovo linguaggio, stiamo assistendo alla nascita di nuovi fenomeni, tutti digitali, ciberbullismo, furto di identità, ciberstalking, sexting,…

Oggi giorno con i cellulari ed i servizi di messaggistica multimediale è più facile e più conveniente che mai condividere informazioni, immagini e altri dati.

Cos’è il sexting?

Il Sexting, termine che deriva dall’unione di Sex, sesso, e Texting, mandare messaggi di testo, prevede l’invio di messaggi sessualmente espliciti e / o fotografie a contenuto hot attraverso messaggi SMS, chat con i telefoni cellulari ed attraverso i social network ed internet.

Il fenomeno riguarda molto da vicino gli adolescenti, difatti ben il 4% di coloro che posseggono un cellulare ha confidato di aver inviato immagini o video di se stessi sessualmente suggestive, mentre il 15% ha confidato di aver ricevuto immagini o video di questo tipo da qualcuno che conoscevano.

Il sexting tra gli adolescenti porta con sé gravi problemi sia di privacy sia di sicurezza personale. Questo perché tali immagini anche se inviate ad un’unica persona, possono poi diffondersi in maniera incontrollata nella rete attraverso le condivisioni ed i “mi piace” dei social network. Difatti i messaggi divertenti o provocanti tra due adolescenti in una relazione romantica potrebbero essere condivisi al di fuori quel rapporto a un vasto pubblico su reti wireless o Internet, causando problemi psicologici, sociali, culturali ed anche legali

Il sexting emerge da un mix perfetto tra l’esplorazione della sessualità, tipica del periodo adolescenziale, e la volontà di sperimentarsi e si assumersi nuovi rischi, anche questo spesso molto frequente in tale periodo evolutivo, attualmente connotato anche dall’esser “sempre connessi” con i coetanei attraverso i social e il mobile.

Un’indagine condotta si quasi 300 adolescenti negli Stati Uniti ha sottolineato come gli adolescenti percepiscano il sexting tra due persone consensuali come meno dannoso rispetto a ciò che potrebbe accadere con una condivisione di massa tra un gruppo di utenti social. Inoltre ad essere percepite come “vittime” di sexting sono soprattutto le ragazze.

Ma quanto è diffuso il fenomeno del sexting in Italia?

Sebbene il fenomeno sia nato negli Stati Uniti attualmente si è diffuso anche in Italia, dove le statistiche ci forniscono dati simili.

Il fenomeno del sexting sicuramente solleva una nuova questione, tutta tipica della nostra modernità, che porta con se conseguenze sociali relative alla comunicazione interpersonale degli adolescenti e relative al definire ciò che potrebbe essere socialmente appropriato e ciò che invece non lo è nei vari contesti di comunicazione.

Come si può prevenire il sexting?

Sicuramente ciò che si può raccomandare per prevenire il sexting è quello di giungere ad un uso consapevole di internet attraverso programmi di prevenzione primaria ed intervento nello scuole con un lavoro congiunto di insegnanti e famiglie.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close