Mentire…si possono scoprire le bugie?

Mentire...si-possono-scoprire-le-bugie

Si dice che una bugia ripetuta abbastanza spesso diventa una verità!

La tematica della menzogna ha sempre interessato molto:

Come capire se una persona ci sta mentendo?

Ci sono dei segnali che potrebbero aiutarci a scoprire le bugie?

Numerose ricerche sono state svolte in tal senso ed altrettanti studi sono stati condotti sul perché si mente.

La maggior parte delle persone dice qualche bugia; i ricercatori stimano almeno una o due al giorno e una maggioranza spetta agli uomini, che tendono a mentire otto volte di più su se stessi rispetto alle donne che tendono a mentire per gli altri.

Si mente per una molteplicità di motivi. Spesso lo si fa per difendersi: pensiamo per esempio alle bugie che diciamo quando magari non ci va di rispondere al telefono, oppure quando non rispondiamo subito ad una email. Altrettanto spesso mentiamo per creare una immagini di noi stessi che ci piace di più: pensiamo, in questo caso, alle bugie che raccontiamo quando vogliamo fare una bella figura sul posto di lavoro, oppure vogliamo apparire interessanti agli occhi di un potenziale partner.

Per quanto concerne la possibilità di scoprire se qualcuno ci stia mentendo o meno, Hancock ha rilevato che, sebbene esistano delle micro espressioni facciali ed un tipo di linguaggio usato quando diciamo delle bugie, non ci sono indizi attendibili al 100% che ci possono far distinguere una comunicazione veritiera da una menzognera.

Sempre Hancock, inoltre, ha effettuato uno studio dove ha rilevato che, contrariamente alle aspettative, le persone tendono a dire maggiormente bugie in situazioni di interazioni faccia a faccia rispetto a interazione mediate dai social network.

Sembra quindi che dire delle piccole bugie, modificare lievemente la realtà o il più delle volte tentare di “abbellirla” e renderla più “socialmente desiderabile” faccia parte della natura umana.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close