La Psicoterapia Cognitivo Comportamentale – CBT

La-Psicoterapia-Cognitivo-Comportamentale--CBT

La Psicoterapia Cognitivo Comportamentale (CBT) attualmente è l’approccio psicoterapeutico maggiormente efficace e maggiormente riconosciuto a livello internazionale, in quanto metodologia scientificamente validata.

E’ considerata tra le psicoterapie maggiormente utilizzabili per il trattamento dei disturbi psicopatologici e come illustrato dall’ Organizzazione Mondiale di Sanità e dall’ Istituto Superiore di Sanità ha un ruolo elettivo nel trattamento dei disturbi d’ansia.

Perché si chiama Psicoterapia Cognitivo Comportamentale?

La Psicoterapia Cognitivo Comportamentale agisce simultaneamente sui Comportamenti e sulle Cognizioni.

L’intervento sui comportamenti è volto, attraverso pratiche educative, metodiche di intervento di esposizione graduale e di coinvolgimento attivo del soggetto, a modificare l’interconnessione tra le situazioni che creano disagio nel soggetto e le reazioni emotive e comportamentali.

L’intervento sulle cognizioni è volto ad individuare determinati pensieri disfunzionali, o che comunque creano disagio nel soggetto per integrarli e con pensieri maggiormente adattivi e funzionali al benessere psicofisico.

Su cosa si basa la Psicoterapia Cognitivo Comportamentale?

L’assetto teorico della CBT potrebbe essere facilmente riassunto attraverso una frase di Epitetto “Non sono i fatti in sé che turbano gli uomini, ma i giudizi che gli uomini formulano sui fatti”.

Più nello specifico l’aspetto teorico cardine della Psicoterapia Cognitivo Comportamentale (CBT) illustra come vi sia una profonda interconnessione tra le nostre emozioni, i nostri pensieri ed i nostri comportamenti.

Alla luce di tale assunto emerge come i disturbi psicopatologici ed i problemi emotivi siano la conseguenza di pensieri disfunzionali, i quali persistono nel tempo a causa di meccanismi di mantenimento.

I pensieri disfunzionali, le distorsioni cognitive e le idee irrazionali sono alla base dell’interpretazione che il soggetto fa della realtà e sono spesso causa di sofferenza e di veri e propri disturbi psicopatologici.

L’obiettivo cardine della Psicoterapia Cognitivo Comportamentale (CBT) è, infatti, quello di individuare tali pensieri disfunzionali per poi, attraverso tecniche specifiche, sostituirli con pensieri maggiormente adattivi e funzionali per il soggetto.

Quali sono le caratteristiche della Psicoterapia Cognitivo Comportamentale?

La Psicoterapia Cognitivo Comportamentale (CBT):

  • Si basa su presupposti scientifici
  • Dimostra una efficacia scientificamente validata
  • È orientata allo scopo, ovvero lavora per obiettivi di trattamento concordati con il paziente; il cui raggiungimento viene verificato durante il trattamento.
  • Si basa su uno stile collaborativo, in quanto il paziente ed il terapeuta lavorano insieme per sviluppare delle strategie alternative di risoluzione del problema psicologico.
  • È orientata alla praticità, ovvero alla riduzione concreta dei problemi psicologici, per esempio la riduzione/eliminazione degli attacchi di panico, delle ossessioni compulsioni, dei comportamenti e della sintomatologia patologica,…
  • È a breve termine.

Per quali problematiche psicologiche è maggiormente indicata la Psicoterapia Cognitivo Comportamentale?

La Psicoterapia Cognitivo Comportamentale (CBT) è maggiormente indicata per i disturbi psicologi dello spettro ansioso, per i disturbi dell’umore, per i disturbi dell’alimentazione.

Nello specifico è indicata:

  • Attacchi di Panico
  • Fobia sociale
  • Fobie specifiche
  • Ipocondria
  • Disturbo Ossessivo Compulsivo
  • Disturbo d’Ansia Generalizzato
  • Depressione
  • Disturbo bipolare
  • Anoressia nervosa
  • Bulimia nervosa

La Psicoterapia Cognitivo Comportamentale fa per me?

La Psicoterapia Cognitivo Comportamentale è indicata per persone motivate e perseveranti, pronte ad impegnarsi “attivamente” nel conoscere loro stesse e nel modificare i propri pensieri disfunzionali per giungere ad un maggiore benessere psicofisico.
E’ utile per tutti coloro che, attraverso un atteggiamento di presa di coscienza delle proprie emozioni e dei propri pensieri, vogliono sperimentarsi e mettersi in gioco per risolvere i propri problemi.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close