Cosa sono i Disturbi Specifici dell’Apprendimento? Uno sguardo d’insieme.

Cosa sono i Disturbi SpecificidellApprendimentoUnosguardodinsieme

Moltissime famiglie sono oggi coinvolte in problematiche scolastiche dei propri figli ed in veri e propri Disturbi Specifici dell’Apprendimento.

Si sente sempre più spesso parlare di disagio scolastico, difficoltà di apprendimento, iperattività,  dislessia, disortografia, bullismo,…. Ed una ancor lunga lista…

Ma cosa sono i Disturbi Specifici dell’Apprendimento?

I Disturbi Specifici dell’Apprendimento e tutte le precitate problematiche possono ingenerare confusione nei genitori, chiamati a rapportarsi contemporaneamente con i propri figli, ma anche con il mondo e l’istituzione scolastica.

Che differenze vi sono tra i Disturbi Specifici dell’Apprendimento e le altre  varie problematiche tipiche del contesto scolastico?

Sicuramente si può porre una iniziale, ma sostanziale, differenza tra le difficoltà di apprendimento ed i così detti “Disturbi Specifici dell’Apprendimento”.

Le “Difficoltà di Apprendimento” interessano tutti quegli aspetti generali che uno studente incontra durante la sua carriera scolastica; rappresentano, perciò, l’insieme dei ritardi tipici di quegli alunni che hanno un basso rendimento nelle varie discipline scolastiche, che non riescono bene ad integrarsi nel gruppo classe oppure che accumulano assenze.

I “Disturbi Specifici dell’Apprendimento” – detti anche Learning Disability – sono “un gruppo eterogeneo di disturbi manifestati da significative difficoltà nell’acquisizione e nell’uso di abilità di ascolto, espressione orale, letteratura, ragionamento e matematica, presumibilmente dovuti a disfunzioni del sistema nervoso centrale. Essi possono manifestarsi in concomitanza con problema nei comportamenti di autoregolazione, nella percezione sociale e nell’interazione sociale. (Hammil, 1990).

La diagnosi di Disturbi Specifico di Apprendimento viene effettuata tenendo conto del criterio della “discrepanza”, ovvero: il disturbo per essere tale deve interessare uno specifico dominio di abilità ma in modo significativo ma circoscritto, lasciando intatto il funzionamento intellettivo generale.

Secondo il DSM-IV “I disturbi dell’apprendimento vengono diagnosticati quando i risultati ottenuti dal soggetto in test standardizzati, somministrati individualmente, su lettura, calcolo o espressione scritta risultano significativamente al di sotto di quanto previste in base all’età, all’istruzione e al livello di intelligenza. I problemi di apprendimento interferiscono in modo significativo con i risultati scolastici o con le attività della vita quotidiana che richiedono capacità di lettura, di calcolo o di scrittura”.

Infine, per una trattazione esaustiva si ricorda che sempre il Manuale Diagnostico e Statistico dei Disturbi Mentali – DSM-IV – racchiude nella categoria dei Disturbi dell’Apprendimento:

  • Disturbi della Lettura
  • Disturbi della Scrittura
  • Disturbi del Calcolo
  • Disturbi dell’Apprendimento non altrimenti specificato

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close