Coaching Educativo:come affrontare le difficoltà nel contesto scolastico.

coaching educativo

Si sente sempre più spesso parlare di difficoltà nel contesto scolastico che si manifestano con varie e molteplici sfaccettature.

Le difficoltà nel contesto scolastico, infatti, si possono manifestare attraverso: problematiche emotivo-relazionali, disturbi del comportamento e/o comportamenti problema, difficoltà di attenzione e concentrazione, incapacità di seguire le regole o le convenzioni sociali caratterizzanti della scuola e della tipologia di relazione tra insegnanti ed alunno e tra alunni stessi.

Ma in cosa consiste il Coaching Educativo e quale è il suo valore aggiunto?

Spesso la pratica abituale è finalizzata a fornire consigli educativi e relazionali ai genitori, per consentire a questi ultimi di mettere in atto delle pratiche efficaci ed ottimali.

Tuttavia quando i comportamenti problematici dei nostri figli/allievi sono ormai consolidati nel tempo possiamo incontrare delle difficoltà nel modificare tali comportamenti.

Il Coaching Educativo può essere un utile strumento per promuovere ed attivare interventi psicoeducativi e didattici al fine di modificare i comportamenti problema degli allievi.

Il Coaching Educativo è un approccio pedagogico che si basa sulla figura di un coach, un tutor educativo competente, che lavora ponendo la sua attenzione sui tutti i sistemi coinvolti nell’educazione del bambino, sulle sue risorse e sulle sue difficoltà.

Tale metodologia mira a creare un progetto educativo multisistemico, dove la rete educativa dell’allievo debba essere tutta coinvolta e partecipe, a partire dal lavoro che viene fatto a scuola sino al rispetto delle regole a casa.

L’intervento di Coaching Educativo, quindi, si basa sia sul creare una collaborazione a scuola con le insegnanti per affrontare in maniera efficace le difficoltà del bambino (per esempio di socializzazione o di rispetto delle regole); sia sul creare una collaborazione a casa con i genitori per supportarli nel superare le difficoltà del proprio figlio.

Essendo chiamato ad interagire con entrambi i sistemi scuola-famiglia il Coach Educativo deve possedere molteplici competenze: da quelle prettamente educative didattiche a quelle prettamente psicologiche del saper leggere le dinamiche ed i vissuti parentali.

Lo Psicologo, in collaborazione con il contributo di un pedagogista, può quindi strutturare un programma di coaching educativo individualizzato per l’alunno.

Tale programma terrà in considerazione diversi momenti:

  1. Analisi funzionale e osservazione: è necessaria e molto utile l’osservazione strutturata nel contesto di classe; essa può essere svolta con tecniche di registrazione dei dati quantitative (registrazione frequenza)  e qualitative (analisi funzionale del comportamento).
  2. Attuazione del programma: esso deve essere individualizzato con tempi e modalità educative condivise con entrambe le agenzie educative, sia scuola che famiglia.
  3. Coaching Educativo: si riferisce al lavoro svolto sia a scuola sia a casa. Nel contesto scolastico per esempio si possono mettere a disposizione dell’alunno meccanismi di apprendimento positivo oppure per esempio si può procedere alla modificazione degli spazi e dei contesti esistenti. Nel contesto domestico si può intervenire direttamente illustrando ai genitori gli interventi che dovranno mettere autonomamente in atto al fine di generare un cambiamento nel proprio figlio.
  4. Monitoraggio del programma: è utile effettuare colloqui a cadenza fissa per poter discutere con tutti i soggetti interessati eventuali difficoltà, dubbi e/o perplessità e per analizzare i risultati conseguiti e quelli eventualmente ancora da raggiungere.

Il Coaching Educativo è un approccio psicoeducativo efficace ed utile nel modificare i comportamenti problema. Si propone quindi come un’ottima metodologia per poter affrontare efficacemente le difficoltà degli allienvi/figli nel contesto scolastico.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close