Vogliamo avere successo? Si grazie, ma con intelligenza emotiva!

Vogliamo-avere-successo-Si-grazie-ma-con-intelligenza-emotiva

Vogliamo avere successo!

Successo nel lavoro, successo nello studio, successo nelle relazioni sentimentali e nella vita sociale!

Eppure…quando il successo arriva…che stress!

Spesso siamo impreparati al successo e quando lo otteniamo, esso stesso può essere un fattore di stress!

Ma perché abbiamo così desiderato il successo…e quando siamo riusciti ad avere successo siamo stressati ed infelici?

Perché maggiore è il successo e maggiori sono le aspettative che riversiamo su noi stessi!

Dei ricercato di dell’Università di Toronto, Dr. Jason Plaks e Kristin Stecher, hanno pubblicato una loro ricerca inerente questo argomento sul “Journal of Personality and Social Psychology“.

Essi volevano approfondire come il modo in cui le persone percepivano le proprie abilità sul luogo di lavoro avesse un impatto nel modo in cui esse rispondevano al successo. Hanno riscontrato che quelle persone che pensavano alle loro capacità in una maniera stabile avevano più probabilità di diventare ansiosi e disorientati difronte ad un successo improvviso, causando loro conseguentemente un calo nella performance, rispetto a quelle persone che pensavano che le proprie capacità potessero essere flessibili.

Plaks afferma “Le persone sono spinte a sentirsi in grado di prevedere e controllare i propri risultati. Quindi, quando la loro esecuzione risulta violare le loro previsioni…questo può essere snervante”.

Quindi, quando la propria auto-percezione è fuori allineamento con ciò che sta accadendo, con il successo improvviso, si sperimenta un forte stress ed una impossibilità a conciliare le due immagini di sé. Emerge, perciò, l’importanza di sviluppare l’intelligenza emotiva, la gestione delle emozioni nelle relazioni, come risorsa chiave per gestire un successo improvviso.

Con il successo improvviso arrivano una serie di tensioni, agitazioni, attivazioni fisiologiche per le quali la soluzione è all’interno del singolo individuo: l’intelligenza emotiva. 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close