Tanoressia: abbronzarsi ad ogni costo.

Tanoressia-abbronzarsi-ad-ogni-costo.

Con l’arrivo della bella stagione, ci esponiamo al sole e ci piace abbronzarci.

Tuttavia durante le vacanze al mare magari può capitare di esporci per più ore consecutive e senza alcuna protezione per la pelle.

Oggi soprattutto tra i più giovani l’abbronzatura, la cosidetta tintarella, può divenire una vera e propria patologia, chiamata tanoressia.

Cos’è la tanoressia?

La Tanoressia è la compulsione ad esporsi in maniera esagerata al sole, non tenendo in debita considerazione gli effetti, a volte anche nocivi, di una esposizione prolungata e priva di protezioni.

L’allarme tanoressia, soprattutto per i giovani, è stato rilevato tramite una ricerca condotta presso l’Università Federico II di Napoli dal Prof. Monfrecola e dalla Dott.ssa Fabbroncini, dove ben il 52% degli intervistati ha dimostrato di non ritenere pericolosa e di non conoscere i reali rischi di un’eccesiva esposizione al sole o ai lettini abbronzanti.

La tanoressia consiste nel bisogno esagerato di sentirsi, vedersi ed essere abbronzati.

Il disagio emerge proprio perché si pensa di “dover esser abbronzati a tutti i costi”. Ed è proprio questo pensiero che porta poi ad esporsi in maniera “ossessiva” al sole e/o alle docce solari.

Il non essere abbronzati induce poi la persona a sentirsi ansiosa, insicura, a disagio con se stessa.

La tanoressia, quindi, al pari di una dipendenza porta a non vedersi mai “sufficientemente” abbronzati, ad esporsi in maniera ossessiva al sole senza l’uso di creme protettive, e ad sperimentare un disagio interiore nel caso in cui non ci si è esposti abbastanza al sole.

Al fine di prevenire l’insorgenza di un simile disagio e di conseguenze nocive per la pelle e la salute, fisica e psicologica, sarebbe bene condurre una informazione e sensibilizzazione sulle modalità e sulle migliori condotte per esporsi al sole e restare contemporaneamente in salute.

Il consiglio, quindi, è quello di non farsi prendere dalla frenesia di mostrare un’abbronzatura perfetta e “nera come il carbone” ma di esporsi al sole in maniera graduale, con adeguata protezione, e con il piacere di restare in salute e non l’”ossessione” di essere “per forza abbronzati”.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close