Come comunichiamo? Con il nostro corpo!

Come-comunichiamo-con-il-corpo

Cosa comunichiamo?
Come comunichiamo?
Come il nostro corpo parla di noi agli altri?

È proprio attraverso il nostro corpo che agiamo nella realtà circostante e che interagiamo con gli altri.
Il nostro corpo rappresenta, quindi, il mezzo di comunicazione più immediato a nostra disposizione. Esso parla di noi e ci fa comunicare con gli altri.

Cosa intendiamo con il termine comunicare?

La comunicazione non risulta essere un facile argomento di discussione, sicuramente alla domanda cosa significa comunicare, molti risponderebbero “parlare”. Tuttavia dietro al semplice “parlare” si possono trovare altre numerose sfaccettature che vanno dal semplice trasmettere un messaggio, al condividere: dallo stabilire un contatto con l’altro al giungere ad una vera e propria negoziazione e collaborazione.

Dietro al termine “comunicazione” si cela un universo di significati, tuttavia ritengo che quello forse maggiormente esaustivo sia, appunto, comunicare come co-costruzione di un significato comune. Comunicare quindi significa accordarsi su una prospettiva, proprio come metaforicamente avviene in un orchestra dove tutto è legato, accordato secondo un ritmo particolare che stabilisce tra i partecipanti un reale affiatamento.

Sempre rimanendo nella metafora dell’orchestra, chi e’ il direttore d’orchestra delle nostre comunicazioni.
Siamo noi!

Ma come giungere ad una comunicazione efficace?

Certamente per essere dei buoni direttori d’orchestra e comunicare efficacemente con gli altri dovremmo esser consapevoli di come il discutere di comunicazione implica il prendere contemporaneamente in considerazione come essa avvenga non soltanto attraverso il canale verbale, ossia cosiddetto, in senso comune, “parlare”; ma avvenga anche attraverso altrettante modalità definite non verbali.

Pensiamo a quanto comunichiamo con un semplice gesto, con un semplice sguardo,…a volte più di mille parole.

La comunicazione non verbale abbraccia, in senso generale, tutto ciò che non è strettamente linguistico; comprende, infatti, tutti gli aspetti di uno scambio comunicativo non concernenti il livello puramente semantico del messaggio, ossia il significato letterale delle parole che compongono il messaggio stesso.

Essa è stata studiata partendo proprio dal presupposto che per un essere umano sia impossibile non comunicare, infatti oltre al parlare intenzionale che si riferisce alla comunicazione verbale, nella realtà quotidiano si “parla” anche tramite l’utilizzo di altri canali, quali: il nostro corpo, i nostri atteggiamenti e comportamenti,… tale tipologia di comunicazione è’ universalmente comprensibile in quanto i meccanismi dai quali deriva sono analoghi in tutte le culture, sebbene ogni cultura tenda poi a rielaborare in modalità differente i messaggi non verbali.

All’interno della comunicazione non verbale ( cnv) troviamo, quindi, un complesso e alquanto eterogeneo insieme di processi comunicativi che vanno dalle qualità paralinguistiche della voce, alla mimica facciale, ai gesti, allo sguardo alla prossemica,all’aptica, alla cronemica, fino a giungere alla postura, all’abbigliamento e al trucco.

Noi siamo ciò che comunichiamo ed è per noi impossibile non comunicare!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Cookies help us deliver our services. By using our services, you agree to our use of cookies. More Info | Close